Video Tutorial Mindfulness

Esercitati con il nostro maestro e sperimenta tutti gli esercizi relativi al nostro programma Mindfulness. Impara a familiarizzare con il tuo corpo e a rendere la tua mente silenziosa e attenta sviluppando un atteggiamento mentale proattivo verso le difficoltà, il dolore e la fatica presenti nella tua vita quotidiana, provando a vivere il qui ed ora durante ogni allenamento. 

Mindfulness Edition 2018

L'edizione Nordic Tales Mindfulness, promossa da Sanofi Genyme, nasce dall'esigenza di raccontare la sclerosi multipla in un modo del tutto nuovo. L'edizione del 2018 ha come obiettivo quello di sensibilizzare le persone affette da tale patologia a praticare la Mindfulness, un'attività meditativa che porta ad allontanarsi dalle sofferenze emotive per raggiungere uno stato di piena consapevolezza di sé stessi, dei propri pensieri e delle proprie emozioni nel qui ed ora.

"In questa edizione di Nordic Tales abbiamo scelto una sequenza di esercizi per farti conoscere meglio la Mindfulness. Questo ti aiuterà ad integrare la Mindfulness nel tuo stile di vita dove potrai scegliere ogni giorno un esercizio diverso. Ti basteranno dieci minuti o un quarto d'ora al giorno per ogni esercizio, per costruire un tuo stato mentale positivo e affrontare meglio le sfide di tutti i giorni."

Introduzione alla Mindfulness

Andrea Colombo, psicologo ed esperto di Mindfulness, ci guida alla scoperta della Mindfulness, una disciplina sportiva e meditativa inserita da Sanofi Genzyme all'interno del programma Nordic Tales del 2018. In questo programma Andrea racconta come la Mindfulness può favorire il benessere fisico ed emotivo delle persone affette da sclerosi multipla.

"Ciao a tutti sono Andrea Colombo, psicologo dello sport ed esperto di Mindfulness. In questo programma Nordic Tales di quest'anno abbiamo deciso di inserire la Mindfulness. Ne hai mai sentito parlare? Hai mai sentito parlare di Mindfulness? In questo periodo se ne sta parlando abbastanza. Molti studi ci confermano che la Mindfulness è un elemento importante per il nostro benessere. In questo programma ti insegnerò e ti accompagnerò a conoscere meglio quanto e come la Mindfulness può essere importante per il tuo benessere, aiutandoti a sviluppare un atteggiamento mentale positivo nei confronti delle difficoltà e delle sfide che giorno per giorno tutti noi affrontiamo. Sviluppare un atteggiamento di Mindfulness significa essere in grado di concentrare la nostra mente nel qui ed ora. Quante volte infatti nelle esperienze che facciamo la nostra mente sta da una parte mentre il nostro corpo sta qui? La Mindfulness è quella capacità mentale che ci aiuta a vivere il momento presente, ad essere completamente connessi dal punto di vista emotivo e da un punto di vista fisico. È quella capacità che ti aiuta ad assorbire a vivere pienamente il qui ed ora, un aspetto fondamentale e centrale per il tuo benessere."

Primo esercizio di Mindfulness

Andrea Colombo ci spiega il primo esercizio del programma di Mindfulness di Nordic Tales, portandoci a rievocare alcune sensazioni o emozioni possibilmente vissute in un particolare momento della giornata e ritrovare quello stato di benessere interiore proprio del qui ed ora, dove non esistono preoccupazioni su quello che succederà a te e alla tua mente domani.

"Per familiarizzare con la Mindfulness ti propongo un primo esercizio. Per questo esercizio hai bisogno di prenderti un momento tranquillo, diciamo 15 minuti, e di spegnere il tuo cellulare in modo tale da non essere distratto. Quando hai fatto questo e hai trovato un momento tranquillo, ti chiedo di immaginare di rievocare nella tua memoria un qualsiasi momento della giornata di ieri. Riesci a ricordartelo? Con chi eri? Con chi stavi parlando? Quali profumi accompagnavano il momento di ieri? Qual era la temperatura? Riesci a ricordare quel momento attraverso i cinque sensi? Potrebbe non essere facile per te, sai perché? Perché molto spesso nella nostra vita siamo distratti e faticosamente riusciamo a recuperare nella nostra mente momenti appena vissuti, perché la nostra mente spesso è distratta. Siamo molto più distratti di quanto non pensiamo. La mindfulness è quella capacità della nostra mente di prestare attenzione a ciò che stiamo facendo mentalmente e fisicamente. Questo primo principio di Mindfulness, la capacità di stare nel qui ed ora, è uno degli elementi fondamentali del nostro benessere. Attraverso la nostra capacità, la nostra presenza mentale, è possibile costruire quel benessere che nasce dalla presenza, dal fatto di non essere continuamente distratto o preoccupato di quello che succederà domani o di quello che dovrebbe succedere a tutta la tua mente."

Secondo esercizio di Mindfulness

Nel secondo esercizio del programma di Mindfulness di Nordic Tales, Andrea Colombo ci insegna ad allenare la nostra attenzione prendendo consapevolezza con noi stessi e con il nostro corpo. Attraverso la nostra capacità di immaginazione, possiamo dirigere la nostra attenzione su ogni singola parte del nostro corpo, riuscire a sentire noi stessi, i nostri pensieri e le nostre sensazioni nel qui ed ora. 

“In questo secondo esercizio comincerai a prestare attenzione. Alleniamo l'attenzione attraverso il nostro corpo. Ti chiedo di sederti in una posizione comoda ma non troppo, con i piedi appoggiati a terra, paralleli, e le mani appoggiate sulle ginocchia. Mantieni la schiena dritta e le spalle rilassate in  modo da sentire il tuo respiro fluire liberamente. Per allenare l'attenzione dovrai immaginare la tua mente come se fosse un raggio laser, o meglio un cono di luce a teatro che illumina la scena del protagonista. Potrai chiudere gli occhi e cominciare a portare l'attenzione sui tuoi piedi, muovendo leggermente le dita dentro alle scarpe e le scarpe sul pavimento, in modo da prendere consapevolezza. Poi passerai alle tue mani appoggiate alle ginocchia, spostando quindi l'attenzione sulla schiena eretta e sulle spalle. Ti consiglio di fare questo esercizio ad occhi chiusi per meglio dirigere l'attenzione. Nei prossimi dieci- quindici minuti ti consiglio di portare di volta in volta l'attenzione dai piedi alle mani, fino alla schiena e alle spalle, e poi giù con un atteggiamento di consapevolezza e di attenzione verso ciò che succede al tuo corpo qui ed ora.”

Terzo esercizio di Mindfulness

Nel terzo esercizio del programma di Mindfulness di Nordic Tales, Andrea Colombo ci spiega come prendere familiarità con le nostre emozioni cercando di instaurare un dialogo interiore con noi stessi. Per raggiungere uno stato di benessere emotivo è importante, spiega Andrea Colombo, sviluppare un atteggiamento salutare verso le sfide e le difficoltà che possono presentarsi nella nostra quotidianità, e come tale atteggiamento ci aiuta a mettere a fuoco l'entità di queste problematiche permettendoci di gestirle al meglio.

“In questo esercizio cominceremo a familiarizzare con le nostre emozioni. Una parte importante della Mindfulness è proprio rendersi conto delle emozioni che proviamo. Questo esercizio particolare sarà incentrato sul tuo dialogo interiore. Conoscere il tuo dialogo interiore ti aiuta a costruire un atteggiamento salutare. Che cos'è un atteggiamento salutare? Perchè è utile? Un atteggiamento mentale salutare è quello che ci permette, di fronte alle sfide e alle difficoltà, di mantenere la giusta concentrazione, di non perdersi d'animo e, per esempio, di mantenere la concentrazione sulla focalizzazione dei problemi. La parte importante di questo esercizio è riconoscere il tuo dialogo interno. Che cos'è il dialogo interno? Facciamo un esempio: oggi, in una situazione ipotetica, ho ricevuto delle notizie poco confortevoli sul mio stato di salute. Qual è l'emozione che ne deriva? Quali emozioni proverò dopo aver ricevuto una notizia di questo tipo? Il dialogo interiore è quella reazione emotiva che mi porta a dire qualcosa in più rispetto alla notizia, ad esempio - questa sera non ho voglia di vedere nessuno - oppure - è un'altra sfida e devo cercare di superarla. 
Adesso facciamo un esercizio in modo da conoscere meglio il tuo dialogo interiore.
Prendi un foglio bianco e dividilo in 3 parti: nella prima colonna descriverai una situazione ipotetica, nella seconda colonna l'emozione che accompagna questa situazione e nella terza colonna scriverai il tuo dialogo interiore, cioè tutto quello che ti porta via dall'emozione, dall'interpretare quell'emozione. Ora che hai fatto questo, ti chiedo di fare un piccolo esercizio in più. Chiudi gli occhi ed immagina di cancellare ad ogni inspirazione e ad ogni espirazione quello che hai scritto nella terza colonna. L'aria entra ed esce, ed ogni volta che esce come un colpo di spugna cancella quello che hai scritto nella terza colonna.”

GZIT.MS.19.07.0136