Quali sono i primi passi da fare e a chi rivolgersi

primi passi

La sclerosi multipla può colpire parti diverse del corpo e il controllo dei suoi sintomi può coinvolgere un ampio team di medici e operatori sanitari che lavorano a stretto contatto con il paziente, seppur il neurologo resti il medico di riferimento per la diagnosi e il trattamento della malattia.

Consigli su cosa fare se si ha il dubbio di essere affetti dalla malattia
Primi


Prima di prendere un appuntamento con un medico, potrebbe essere utile scrivere i sintomi o le sensazioni accusate che hanno suscitato dubbi su un potenziale principio di sclerosi multipla.

Le figure corrette a cui rivolgersi per una diagnosi completa
personale


Ora, vediamo insieme alcune delle principali figure a cui rivolgersi.

  • Medico di medicina generale
    La prima figura da contattare è sicuramente il medico di base, anche per la sua conoscenza della storia medica della persona. Solo dopo un primo esame fisico, il medico di famiglia potrà decidere se è necessario approfondire con un neurologo.
     
  • Neurologo
    È il medico specialista che studia le patologie del sistema nervoso centrale e periferico, compresa la sclerosi multipla. Dopo un'attenta valutazione della storia clinica del paziente, lo sottoporrà a una serie di test e valutazioni ambulatoriali, atti a indagare le sue funzioni visive, cognitive, sensitive, motorie e tronco-encefaliche; qualora i risultati preliminari dovessero confermare il sospetto di sclerosi multipla, potrà prescrivere ulteriori indagini strumentali e di laboratorio, come la risonanza magnetica, i potenziali evocati e la puntura lombare.
    Il tuo medico di medicina generale saprà indirizzarti dal neurologo più idoneo per approfondire il processo diagnostico. Se invece cerchi il centro più vicino con specifica esperienza in sclerosi multipla, chiedi ad Amica Mya, il nostro chatbot.
     
  • Personale sanitarioUn infermiere può essere sicuramente di supporto nell’assistenza di un paziente affetto da sclerosi multipla, poiché la sua competenza comprende molte aree, tra cui: migliore monitoraggio e gestione dei sintomi, consulenza su monitoraggio e gestione dei farmaci e comunicazioni con il resto del personale sanitario. Una volta accertata la patologia e il livello di gravità, ci sono anche altre figure a cui rivolgersi per facilitare la convivenza con la sclerosi multipla e i relativi sintomi.
  • Psicologo
    L’aiuto di uno psicologo può essere utile soprattutto se ci sono problemi legati alla sfera emotiva. Il supporto può includere test specializzati e consulenza continua rivolta alla persona e alla sua famiglia.
     
  • Dietologo
    Richiedere il parere di un dietologo o di un nutrizionista può aiutare a mantenere un’alimentazione sana. Non esistono diete specifiche per la sclerosi multipla, ma seguire un comportamento sano e corretto può sicuramente aiutare a restare in buona salute. Un bravo dietologo o nutrizionista può proporre ricette e pasti che aiutano con la gestione del peso con la riduzione dell'affaticamento e la stitichezza.
     
  • Logopedista
    In caso di sintomi che interessino in maniera transitoria la muscolatura delle alte vie respiratorie, il logopedista lavorerà insieme al dietologo e al fisioterapista fornendo indicazioni su come mangiare in sicurezza.
     
  • Fisioterapista
    Questa figura fornisce supporto in caso di sintomi che coinvolgono equilibrio, coordinazione, forza e mobilità. Il fisioterapista può valutare la qualità della forza muscolare, la propriocezione (ovvero la percezione della propria posizione nello spazio e dello stato di contrazione dei muscoli, senza il supporto della vista), il tono muscolare, l’andatura e la mobilità. Questo specialista può aiutare a rafforzare il corpo e a trovare un equilibrio tra esercizio e affaticamento.
Conclusione
conclusione


Convivere con la sclerosi multipla  non deve limitare lo svolgimento delle normalità attività professionali e legate al tempo libero. Si possono praticare molti sport e molte discipline. A tal proposito ti invitiamo a consultare la sezione «Sono in Movimento» di questo sito dove potrai trovare tante idee per coltivare il tuo benessere fisico e mentale.

Bibliografia

MAT-IT-2002408  data 1/10/2020